Poco software e tanta fantasia.

Per realizzare i nostri siti che non dipendono da CMS, partiamo da un noto programma (non facciamo pubblicità indicando nomi) per la progettazione grafica. Ne usiamo poi uno della stessa famiglia per la mera gestione dei files e della prima impaginazione fino alla creazione del template.

Solo successivamente passiamo alla scrittura manuale del codice necessario: restiamo nella visuale “codice” del software, giusto perché mentre lo scriviamo colora automaticamente i tag, ma un qualunque editor di testo andrebbe comunque bene.

Le connessioni ai database, le interrogazioni ed i conseguenti output, le scritture di record, (query, giusto per intenderci) sono tutte scritte una ad una senza ausilio di editor o wizard di alcun tipo.

Perché? Perché così sappiamo cosa scriviamo, il codice è pulito ed essenziale, risparmiando “peso” della pagina (anche questo fa parte dell’ottimizzazione di un sito!) e risparmiando notevoli quantità di tempo qualora si dovesse andare alla ricerca di qualche query da modificare.

Ma anche se non utilizziamo indiscriminatamente piattaforme CMS più o meno famose, di sicuro ci appoggiamo alle migliori tecnologie esistenti.

Linux, Apache, Php, MySql, phpMyAdmin software

  • Server web Linux
  • piattaforma Apache
  • codice scritto in php
  • database MySql
  • gestiti mediante phpMyAdmin

Tutto questo assicura performance straordinarie, senza paragoni, sicuramente al top.
Lavorando, naturalmente, sulle macchine disegnate a Cupertino…